Volevo sapere se è possibile fare una ciambella senza zucchero per diabetici o per le persone poco in forma!

Risposta dell’esperto culinario:
Può capitare di non sentirsi particolarmente in forma o di avere il diabete ma di non voler rinunciare ad una bella fetta di ciambella da inzuppare nel latte alla mattina: cosa fare? Niente di più semplice: basta preparare una ciambella senza zucchero!
Sono appena finite le feste ed i chili di troppo si fanno notare nei nostri jeans? Voglia di scendere di peso prima dell’estate ma senza perdere la buona abitudine di una colazione nutriente ma con poche calorie? Per questi o per mille altri motivi è proprio il caso di dedicare mezz’ora alla preparazione di una ciambella senza zucchero. E’ un’ottima idea prenderla come abitudine, si evita di acquistare dolciumi di vario genere ma tutti accomunati da milioni di calorie tra burro e cioccolata.
Avremo bisogno di 3 uova, 300 gr di farina, 100 gr di latte, 3 cucchiai di fruttosio (se avete problemi di diabete molto forte evitate di mettere lo zucchero), 1 mela ed 1 bustina di lievito per dolci. Il procedimento è molto semplice: si devono sbattere le uova con la farina, il latte e il fruttosio; una volta ottenuto un composto omogeneo si aggiungerà il lievito. Dopo aver sistemato il composto in una piccola forma per ciambelle, si dovranno posizionare le fettine di mela precedentemente sbucciata e affettata sull’impasto ancora crudo. Successivamente andrà infornato a 160° per 35 minuti circa se il nostro forno è elettrico, un po’ di più se invece è a legna o a gas.
La nostra ciambella ovviamente lieviterà anche con le fette di mele messe non solo per abbellimento, ma anche per dare un gusto saporito alla nostra creazione. Qui non è presente lo zucchero, ma soltanto un dolcificante naturale come il fruttosio che si ricava appunto dalla frutta; non sarà pesante perché 100 gr a uovo è la giusta dose per questo tipo di composto: anche se vi sembrerà un po’ troppo compatto non lasciatevi vincere dalla voglia di aggiungere del latte perché diventerebbe troppo liquido ed anche più pesante.
Una volta aver acquisito il colorito giusto (ovvero quando le mele saranno più o meno dorate) prima di estrarre la forma dal forno ricordate di fare la prova del nove, inserendo uno spaghetto o uno stuzzicadenti nel composto per confermare che la nostra ciambella è pronta. Se la forma sarà ben imburrata, il dolce si estrarrà con facilità. Terminate il tutto con una delicata spolverata di zucchero a velo, dopo tutto questo risparmio di zuccheri non sarà di certo quest’ultimo passaggio che rovinerà la nostra dieta!